Logo SSF, Social Sans Frontières
Benvenuto a SSF
  Ingrandire i caratteri   Ridurre la dimensione dei caratteri  

Temi del 2011 : Solidarietà tra le generazioni


SOLIDARIETA' TRA LE GENERAZIONI



All'alba del XXI° secolo, le nostre società si evolvono sempre più in fretta sotto la pressione dello sviluppo dell'economia liberale. L'esodo dalle campagne, le migrazioni e le guerre delocalizzano le popolazioni, provocando anche fratture, causa di sofferenza per molte persone.

Contemporaneamente i progressi della medicina e delle condizioni di vita permettono un allungamento della durata della vita che coinvolge tutte le categorie, incluse le persone seguite dall'azione medico-sociale. Ciò nonostante, la presa in carico della dipendenza legata all'invecchiamento genera dei costi che le nuove generazioni fanno sempre più fatica ad assumersi, finanziariamente e moralmente.

L’evoluzione della struttura della famiglia (famiglie ricomposte, famiglie monoparentali...) confonde i riferimenti genealogici e confonde i ruoli dei più anziani e dei più giovani...

Si osserva quindi l'emergere di fasce di età sempre più distinte: infanzia, adolescenza, età adulta, terza età, 4 età…, con degli solchi che si scavano al punto di diventare a volte dei fossati tra le generazioni, fossati che suscitano incomprensioni o addirittura conflitti aperti.

Come assicurare, aldilà di queste fratture, la continuità della trasmissione e la solidarietà tra generazioni, veicolo della nostra natura umana?

A secondo delle situazioni  ci si può trovare di fronte a delle domande fondamentali:

- come mantenere o ripristinare il legame intergenerazionale?
- come aiutare i più anziani, spesso isolati, che desiderano trasmettere i loro valori e la loro cultura?
- come risvegliare l'interesse dei più giovani a ricevere questi valori culturali che permettono la continuità in una società in evoluzione?
- come convivere?

Quali domande sono anche le vostre?
Come si presenta la situazione nel vostro paese o nella vostra istituzione?

La vostra testimonianza ci permetterà di riflettere insieme nel corso delle giornate di studio di ottobre per poter preparare la prossima conferenza prevista sul tema.